AIRL site

Sito Aggiornato il 29/10/2008

CURRENT MOON

Sei il visitatore N°

Annunci Gratuiti Forum Gratis php nuke Gratis Blog Gratuito Album Gratuito

Numero Fortunato

Il tuo Nome

Human Living Vampire a cura di Cipriani Daniele


La sigla H.L.V. sta per Human Living Vampire ovvero vampiro umano vivente. La parola vampiro potrebbe indurre il lettore a credere che in qualche modo si stia parlando dei tanto famigerati mostri dei libri o dei film, niente di tutto ciò...Stiamo parlando di esseri umani a tutti gli effetti con però caratteristiche simili a quelle del classico vampiro. La caratteristica principale è il bisogno di energia. Questa si manifesta principalmente sotto due forme ben distinte che a loro volta classificano i vampiri:

SANGUINARI: coloro che appagano il bisogno (sete) attraverso il sangue.

ENERGETICI o PSI: coloro che appagano il bisogno attraverso energia psichica.

Ogni vampiro presenta diverse caratteristiche ma sicuramente possiamo descriverne alcune che sono proprie di ogni individuo:

1. Sono più attivi durante la notte

2. Sono sensibili alla luce solare (occhi arrossati, bolle, escoriazioni..)

3. La sete.

4. Sensi maggiormente sviluppati. (è molto raro)

Per quanto riguarda invece l'aspetto più sinistro della vicenda arriviamo subito a descrivere il modus operandi dell'acquisizione di sangue. Il più delle volte il vampiro sceglie un donatore, una persona cara, un amico, la fidanzata, qualcuno che a conoscenza della sua natura si presta con affetto alla donazione del proprio sangue per soddisfare il bisogno del vampiro. Ci sono purtroppo anche violente eccezioni delle quali parleremo in seguito. Ovviamente ogni vampiro ha un momento nelquale si rende conto di essere tale, quel momento viene chiamato RISVEGLIO. Avviene la maggior parte delle volte durante l'adolescenza e la confusione che avviene nell'individuo lo porta alla ricerca di risposte sulla sua natura, su chi è, su come poter continuare a vivere in quello stato. Le prime assunzioni di sangue avvengono spesso attraverso la pratica dei tagli volontari su se stessi, bevendo il proprio sangue. La quantità della quale necessitano non è superiore a uno o due cucchiaini di sangue.
Arriviamo ora alla parte meno conosciuta ma comunque esistente: la parte violenta, perversa...

LA SINDROME DI RENFIELD

questa è una vera e propria patologia, che porta l'individuo ad assumere sangue in maniera violentissima, fino nei casi più estremi ad uccidere. Si presenta anche la zoofagia, cibarsi e beere il sangue di insetti, spesso accompagnando il tutto con pratiche sessuali. Ricordiamo che la sindrome in questione è rarissima e non rappresenta la normalità ma l'eccezzione